Go to Top

Materiali utilizzati per la costruzione delle coperture mobili

Richiedi informazioni!

Coperture Mobili: quali sono i materiali utilizzati

Per la costruzione delle nostre tettoie in pvc, dei nostri tunnel retrattili e dei i nostri capannoni mobili utilizziamo solo materiali di primissima qualità.

Per quanto riguarda la parte metallica vengono utilizzati solo acciai strutturali conformemente certificati da primarie acciaierie Italiane. I profili per la costruzione sono un mix di tubolari commerciali, profili realizzati da nastro grazie ai nostri macchinari automatici, e tubolari progettati e fatti realizzare su nostro progetto da primari tubifici.

Tutte le parti metalliche delle nostre tettoie e coperture è trattato superficialmente su entrambe le facce con zincatura sendzimir  successivamente verniciata a polveri epossidiche, garanzia di lunga durata nel tempo e di una finitura estetica di sicuro impatto (alcuni competitors vendono strutture zincate sendzimir senza poi sopraverniciare). Le giunzioni sono costituite da piastre opportunamente nervate imbullonate o saldate, con il medesimo grado di finitura.

Con tali profili, si vanno a creare capriate che possono essere collegate tra loro da pantografi o da distanziali fissi grazie ai quali si formano arcate doppie. Lo scorrimento avviene su ruote in acciaio pieno C40 con doppio cuscinetto a sfera antiacqua e antipolvere, di dimensione adeguata alle caratteristiche delle coperture mobili e al luogo di installazione geografica. Le guide a terra vengono costruite utilizzando acciaio zincato e sono dotate di un doppio sistema di antideragliamento. Possono essere tassellate a terra tramite speciali tasselli 10×90 o dotate di zanche da getto e annegate a filo pavimento in una gettata di calcestruzzo.

Le coperture mobili vengo poi tensionate per mezzo di speciali cinghie di trazione a cricchetto manuale marchiate CE e con carichi certificati.

Per i manti di copertura usiamo solo ed esclusivamente materiale di produzione Europea costituito da una trama in poliestere, spalmata in pvc su entrambi i lati, con un trattamento ignifugo in classe M2 o, a richiesta, M1 .Il peso di tale materiale è di grammi 900 al mq. in opera.

Il sistema di ancoraggio alla struttura in metallo varia a seconda del tipo di copertura. In caso di coperture mobili molto grandi o con nessuna necessità di essere movimentate frequentemente utilizziamo placche termosaldate con un sistema di fasce con chiusura a velcro aeronautico ad alta tenacità. In caso di strutture motorizzate o comunque che prevedano una frequente movimentazione, dotiamo il manto di doppie placche termosaldate che ospitano dei mezzi anelli metallici. Il fissaggio avviene tramite cinghie ad alta resistenza. Siamo gli unici a utilizzare queste differenti tipologie di ancoraggio al telo e vengono utilizzate in base alle dimensioni, al posizionamento e al tipo di tunnel; il ns. ufficio tecnico ritiene che siano due ottimi sistemi se utilizzati nelle corrette condizioni. Il manto, in ogni caso, viene rinforzato nei punti di maggior attrito con la carpenteria mediante un doppio strato di tela antiusura. Il manto è fornito in un unico manufatto termosaldato in azienda e forma tetto, fianchi e in alcuni casi anche i frontalini. Questo a garanzia di una assoluta impermeabilità dello stesso.

Hai altre domande? Torna alla FAQ, oppure contattaci.

capannoni mobili, coperture mobili, tunnel mobili, capannoni pvc, coperture pvc, tunnel pvc