Go to Top

Glossario: anticondensa

Richiedi informazioni!

Anticondensa

La formazione di condensa all’interno di coperture mobili e tunnel in PVC non è prevedibile a priori, tutta via è possibile che essa si venga  creare in alcune circostanze.

Civert ha studiato dei sistemi accessori che prevengono e risolvono anche localmente la formazione del fenomeno della condensazione all’interno di una copertura mobile.

Telo coibentato

Grazie al suo spessore ritarda il raggiungimento della temperatura di rugiada e con la sua porosità tende a incatenare la condensa che si potrebbe creare.

Doppio telo

Al telo di copertura esterno viene attaccato un ulteriore telo interno (nella zona delle placche), che forma una serie di intercapedini tra capriata e capriata, che fungono da camera d’aria.

Feritoie di areazione

Questa soluzione consiste nel realizzare delle feritoie di areazione nella parte bassa, ai piedi del tunnel, e delle feritoie superiori nella parte alta dei fianchi. L’aria interna, che per effetto serra tende a scaldarsi e salire verso l’alto, esce dalle feritoie superiori creando depressione, per effetto della quale l’aria fredda viene aspirata da quelle inferiori evitando un ristagno di aria umida interna.

Contro telo

È l’unica soluzione anticondensa che può essere adottata successivamente alla realizzazione della copertura, e quindi posta in essere anche solo in alcune zone se interessate dal fenomeno. Consiste in un telo agganciato sotto catena (sia per mono che bipendenza) che crea una intercapedine importante e mai interrotta.

Torna al glossario.

capannoni mobili, coperture mobili, tunnel mobili, capannoni pvc, coperture pvc, tunnel pvc