Go to Top

Creare una zona carico e scarico con le coperture mobili

Richiedi informazioni!

Coprire la zona carico e scarico con le coperture mobili.

Coperture mobili, tunnel retrattili, tettoie scorrevoli, capannoni in PVC: quale soluzione è la migliore se bisogna realizzare una copertura sulla zona carico e scarico? Partiamo dall’inizio. Tutte le tipologie di strutture di questo tipo sono l’ideale per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza, quello che c’è da tenere in considerazione è capire quali sono i vincoli architettonici e come è organizzato il vostro lavoro per studiare una soluzione mirata.

Generalmente le migliori soluzioni per creare una zona carico scarico sono le coperture a tunnel frontali o laterali, proprio perché si ancorano all’edificio esistente e creano quasi un naturale prolungamento dello stesso.

Le strutture in acciaio e PVC offrono molteplici vantaggi rispetto a quelle tradizionali in muratura, tra cui spiccano senza dubbio l’economicità, la velocità di realizzazione e resistenza. Resistenza anche agli urti, perché non dimentichiamo che spesso sono mezzi pesanti e muletti quelli che sfruttano queste coperture, con il rischio di collisioni accidentali. Inoltre grazie inoltre alla modularità i singoli elementi dei tunnel in PVC se danneggiati possono essere sostituiti senza problemi, perché Civert non utilizza saldature ma bulloni con ghiera in acciaio zincato ad alta resistenza classe 8.8 e tutti i dadi di fissaggio sono dotati di una ghiera che permette di prevenire il possibile progressivo svitamento, che può verificarsi per le sollecitazioni indotte dal vento.

Case History: Galvair srl

L’azienda (e il tunnel in PVC) che presentiamo oggi è quello dell’azienda toscana produttrice di serbatoi in metallo Galvair srl, che per la sua sede di Barberino del Mugello ha voluto creare una copertura mobile da destinare al carico e scarico.

Dopo il sopralluogo preliminare, visti gli spazi a disposizione, si è deciso di progettare, produrre e installare un tunnel bipendenza Biside della larghezza di 9 metri, una profondità di 12 e un’altezza utile pari a 5,2. Il tunnel è ancorato all’edificio in prossimità di una porta, e tramite una tenda scorrevole permette l’accesso al suo interno, creando così una zona coperta che rimane ancora esterna al fabbricato, ma protetta dagli agenti atmosferici.

Come detto anche nell’articolo precedente, è fondamentale che le coperture mobili siano funzionali e rispondano a tutti gli standard richiesti, ma sempre di più le richieste che riceviamo dai nostri clienti riguardano l’estetica degli stessi: tamponamenti ben tensionati, pulizia nei dettagli e personalizzazione nei colori. La sede della Galvair sposa il blu per gli infissi e le porte automatiche, ed è per questa ragione che mentre i tamponamenti e le tende scorrevoli sono state realizzate nel classico grigio RAL 7035, il frontalino è in PVC colore blu.

Il tunnel realizzato per Galvair è solo uno dei tanti installati da Civert per creare zone carico e scarico coperte, ma come ogni nostra copertura mobile è unica ed originale, perché progettata su misura delle reali necessità dei clienti.

E nella vostra azienda, avete la zona carico e scarico a cielo aperto? Volete considerare la possibilità di coprirla con una soluzione veloce, economica, resistente e personalizzata? Contattateci per un preventivo e sopralluogo gratuiti, saremo al vostro fianco per consigliarvi al meglio.

 

Scegli tra le soluzioni disponibili:
Inserisci i dati (facoltativo):
 
Larghezza mm.

Lunghezza mm.

Altezza mm.

 
Parete anteriore:

Parete posteriore:

 
Inserisci i tuoi riferimenti:
 
Nome e Cognome*

Telefono*

Provincia*

 
Azienda*

Email*

 

Dichiaro di avere preso visione e accettato la normativa privacy Civert.

Civert protegge la tua privacy. Per informazioni leggi qui

Share this:

One Response to "Creare una zona carico e scarico con le coperture mobili"

capannoni mobili, coperture mobili, tunnel mobili, capannoni pvc, coperture pvc, tunnel pvc