Go to Top

Coperture mobili in Piemonte: ampiezza vs profondità, cap.2

Richiedi informazioni!

Ampiezza VS Profondità, capitolo secondo: nuove coperture mobili in Piemonte.

Ogni azienda ha le sue necessità e tutti i capannoni mobili si possono adattare ad esse. Per questa ragione non sistono tunnel identici e non si possono standardizzare le misure. Spesso inoltre i clienti commissionano coperture in PVC che sono molto sbilanciate nel rapporto ampiezza/profondità/altezza, a volte per adattarsi agli spazi a disposizione nel piazzale, o perché l’utilizzo che ne verrà fatto non implica avere grossi ingombri, se non quelli necessari alla movimentazione e allo stoccaggio.

Nel precedente articolo abbiamo anche parlato della copertura laterale monopendenza Monoside realizzata per la Facot che invece era molto sbilanciata in altezza per adattarsi meglio all’edificio a cui ancorata, a dimostrazione che la personalizzazione degli stessi alle volte più che una richiesta strettamente funzionale risulta essere anche di carattere estetico.

Generalmente però la gara – se così vogliamo scherzosamente definirla – è tra ampiezza e profondità, come si è anche sottolineato qualche settimana fa in questo articolo parlando proprio di questo aspetto per grandi coperture industriali.

I cassoni prima di essere stoccati nel nuovo capannone mobile

Capita cosi che i tunnel retrattili, spesso utilizzati per il creare zone carico e scarico, prediligano la profondità rispetto all’ampiezza, magari per permettere il transito completo di grossi camion al loro interno, mentre i capannoni mobili (o fissi) indipendenti, utilizzati come tettoie, possano risultare più ampie in modo da fornire un riparo per automezzi e macchinari, o per stoccare meglio i materiali.

È questo l’utilizzo che farà la ITT Industries Galfer srl di Barge, in provincia di Cuneo, una azienda leader del mercato produttrice di componenti meccanici quali freni e frizioni per i mezzi di movimentazione (auto, bus, camion, treni…). L’azienda ha richiesto alla Civert – di cui è già stata cliente in passato, a dimostrazione che la soddisfazione del cliente è fondamentale per sviluppare nuovi business – di realizzare una copertura indipendente modello Only che, posizionata nel piazzale, avesse una ampiezza di 18 metri contro una profondità di 5, e un’altezza utile standard di 4m.

Il capannone, molto più ampio che profondo, servirà quindi come stoccaggio per i tanti cassoni metallici contenti le materie semilavorate in modo da proteggerli dalle intemperie e da rendere la zona più ordinata e usufruibile. Fino ad oggi tutto questo materiale era assemblato adiacente ad un muretto che è stato inglobato all’interno del tunnel.

Ampiezza vs profondità è però spesso una gara non equilibrata in quanto le ampiezze sono sempre definite dai limiti delle capriate che dovono sostenere la struttura, mentre le profondità ha come unico limite lo spazio a disposizione che non è mai infinito…

Riuscire ad avere soluzioni sempre più adattabili alle specifiche esigenze mantenendo altissima la qualità delle nostre coperture mobili e preservando un costo contenuto. Questa è la nostra mission che portiamo avanti quotidianamente verificando ogni singola fase del processo produttivo, dalla progettazione all’installazione, e ricercando costantemente nuove soluzioni per offrire prodotti all’avanguardia.

Contattaci per verificare la qualità delle coperture e dei capannoni mobili Civert in sopralluogo gratuito.

Scegli tra le soluzioni disponibili:
Inserisci i dati (facoltativo):
 
Larghezza mm.

Lunghezza mm.

Altezza mm.

 
Parete anteriore:

Parete posteriore:

 
Inserisci i tuoi riferimenti:
 
Nome e Cognome*

Telefono*

Provincia*

 
Azienda*

Email*

 

Dichiaro di avere preso visione e accettato la normativa privacy Civert.

Civert protegge la tua privacy. Per informazioni leggi qui

Share this:

One Response to "Coperture mobili in Piemonte: ampiezza vs profondità, cap.2"

capannoni mobili, coperture mobili, tunnel mobili, capannoni pvc, coperture pvc, tunnel pvc